Dev Blog: Creando Omega


Dev Blog: Creando Omega”

Vietata la riproduzione anche parziale di questo documento al di fuori di Mass Effect Legion.com senza previo consenso dello staff

Salve, sono Fabrice Condominas, e sono il produttore di Mass Effect 3 Omega
Il producer del nuovo DLC di Mass Effect 3, blogga tutti i dettagli dietro la realizzazione di Omega, come a suo tempo fece Billy Buskell con l’espansione Leviatano.
“Il team di Mass Effect ha sempre avuto un legame speciale con Omega, ed è una delle location più chiacchierate nella nostra Community.
Omega è la patria dei “fuorilegge della galassia”, oltre che della sua sovrana, la fredda e calcolatrice Aria T’Loak.
Con la guerra contro i Razziatori, che necessitava delle risorse di Omega, avevamo una ragione per riportare Shepard ancora una volta sull’asteroide, ed allungare la difficile alleanza fra il Comandante e la padrona della stazione.”


Omega promette di essere un’espansione ricca di azione, con una storia coinvolgente che ruota tutta attorno al tema delle scelte morali e le relazioni interpersonali.
“Durante la produzione” spiega Condominas “ci siamo per prima cosa concentrati sulle relazioni fra personaggi. Nella fase iniziale si è deciso di considerare Omega stessa un personaggio, dal punto di vista narrativo.
Per farlo, ci occorreva definire la natura del rapporto fra Aria ed Omega – uno di quegli amori profondi, che comporta passione e gelosia. La sete di vendetta di Aria non è solo spinta da ciò che solitamente la motiva – dominio e potere – e quando si ritrova ad affrontare la perdita Omega, Aria si arrabbia come qualcuno a cui è stata strappata via la persona amata.”
Condominas poi, si sofferma a raccontare del nuovo personaggio introdotto nel DLC: Nyreen, la prima femmina turian della serie.
“Ex militare turian, Nyreen è l’esatto opposto di Aria- pragmatica e padrona di sé. Nyreen condivide la dedizione di Aria per gli abitanti di Omega ed è decisa a liberarla dall’occupazione di Cerberus, e le due condividono anche un passato in comune.
Questo triumvirato fra Aria, Nyreen, ed Omega è l’ancora narrativa attorno alla quale si evolve questa espansione.”
Il produttore specifica che nonostante ciò, Aria e Nyreen hanno obiettivi e punti di vista molto differenti, e che in questo DLC, Shepard dovrà scegliere in base alle loro conoscenze di Omega – tenendo conto di due differenti giudizi – quale strada intraprendere per liberare la stazione.
E come ben sappiamo, in Mass Effect questo è sinonimo di scelte morali.
“Vogliamo che il giocatore risponda alla seguente domanda: fino a che punto siete disposti a spingervi?
Omega è un’area densamente popolata, e le scelte fatte potrebbero avere un tremendo impatto sui civili.”
Dunque, sembra che percorrere la strada della vendetta assieme ad Aria sarà di certo più semplice, ma avrà un prezzo, mentre l’approccio protettivo di Nyreen nei confronti del popolo di Omega renderà la missione più rischiosa.
“Bilanciare il gameplay di Omega per adattarlo agli straordinari poteri biotici di Aria, è stata una sfida per i team di Montreal ed Edmonton. Omega è uno spazio complesso, il che ha reso difficile progettare i combattimenti.
Abbiamo anche introdotto due nuovi nemici: i mech di difesa ( Rampart mech ), spietate macchine assassine costruite da Cerberus per tenere sotto controllo la popolazione, ed un secondo nemico che vi lasceremo scoprire da soli.”
“Anche creare Nyreen, è stata una sfida. Volevamo essere sicuri che fosse riconoscibile a prima vista come una turian femmina.
Ci sono volute svariate iterazioni da parte dei nostri concept artists, come ammorbidirne la forma della testa e modificare leggermente il suo corpo, in modo da raggiungere quel punto restando fedeli alla morfologia turian.”

“Nel complesso, ci siamo resi conto che per ottenere tutto ciò che volevamo in questo DLC, dovevamo produrlo in un pacchetto ampio.
Le uniche restrizioni in termini di durata erano di natura tecnica, e siamo stati davvero fortunati ad avere il privilegio di sviluppare l’esperienza che volevamo.
Spero vi divertirete a giocare Mass Effect 3: Omega, tanto quando noi ci siamo divertiti a lavorarci.
Fabrice