Keythe Farley: la voce di Thane Krios


Keythe Farley è l’autentica voce di Thane Krios e noi di Mass Effect Legion abbiamo avuto il privilegio di fare qualche domanda a questo brillante doppiatore, in un’imperdibile intervista per i fan della serie e di Thane!

Mass Effect Legion: Benvenuto a bordo Keythe! Ci piacerebbe conoscerti meglio, dal momento che hai una carriera davvero interessante alle spalle! Iniziamo l’intervista parlando un po’ di te?

Keythe Farley: Va bene. I miei figli hanno iniziato la scuola oggi, quindi la casa è tranquilla. Sto lavorando ad alcune progetti ( super segreti = riguardo a dei casting che dirigerò verso fine anno.
Il mio amico Brian presto tornerà dalle vacanze, e noi torneremo al lavoro sul suo adattamento di “Cuore di tenebra” di Joseph Conrad, che non vedo l’ora di dirigere sul palco.
Il mio ukulele è triste perché oggi non l’ho suonato, e il mio cane sonnecchia nella stanza accanto.

MEL: Abbiamo avuto il piacere di ascoltare la tua voce nella serie Mass Effect, ma sappiamo che sei anche un direttore di doppiaggio, oltre che un doppiatore. Com’è poter lavorare da entrambe le parti? Quale delle due preferisci? E in che modo questo ti aiuta a dare una marcia in più ai due lavori?

Keythe Farley: Amo dirigere, Amo recitare. Amo la musica. Amo la commedia. Al momento, il mio lavoro comprende principalmente dirigere e recitare, ma non molto tempo fa si trattava di dirigere e scrivere, e, ancora prima, di recitare e scrivere. Spero che la mia esperienza da attore mi renda un direttore migliore. Penso di essere molto efficiente come direttore perché so cosa un attore ha bisogno di sentire per capire il nocciolo della questione in una scena.

MEL: Come sei diventato il doppiatore di Thane? Perché, secondo te, sei stato scelto per interpretarlo?

Keythe Farley: Ero a casa di un amico per cena, e ricordai di dover fare questa audizione di cui mi ero completamente scordato da quella mattina. Lui è un compositore, ed ha uno studio (di registrazione) in casa. Gli chiesi se potevo usare il suo studio per registrare l’audizione. Lui accettò e mi disse che gli dovevo un pranzo se fossi stato preso.
Non seppi nulla per circa sei mesi — credo che forse loro inizialmente avessero scelto qualcun altro– ma quando ottenni la parte, chiamai il mio amico ed insieme mangiammo un’insalata di carne. Lui mi diede anche alcune dritte su come avrei dovuto leggere– mi incoraggiò ad essere un po’ più profondo di quello che sarei stato se fossi stato da solo nel mio studio casalingo.

Thane è molto profondo. Mi piace avere la possibilità di infondere questo spessore nel mio lavoro.
E’ anche magnificamente combattuto: lui si crea tutte queste spiegazioni sul suo essere un’arma nelle mani di qualcun altro, ma quando suo figlio vuole seguire le sue orme, fa di tutto purché ciò non accada.
Oltretutto, sta affrontando la sua mortalità, il che è intenso proprio come appare.
Quando insegno, incoraggio sempre i miei studenti a rendere tutto di vitale importanza, in Mass Effect, era proprio lì nello script.

MEL: Thane ha una voce piuttosto ruvida, ma è magnifico come suoni al contempo molto fascinosa. Difatti, il personaggio in sé è un vero romantico e gentiluomo, ma anche molto complesso, irrequieto e molto sofferente. Di sicuro è ciò che rende Thane Krios la romance più interessante, con una relazione amorosa molto toccante. Tutto ciò coincide con la descrizione che ti è stata fornita, in principio, del personaggio? Stiamo dimenticando qualche caratteristica rilevante?

Keythe Farley: No, direi che lo hai compreso molto bene. La doppia natura dell’assassino/religioso è una bellissima impronta letteraria, e rende il personaggio molto divertente da interpretare.

MEL: Come ti fa sentire sapere che la tua voce ha contribuito a farci innamorate di Thane?

Keythe Farley: Mi fa un po’ arrossire. Farebbe scompisciare dal ridere i miei bambini. E farebbe alzare gli occhi al cielo a mia moglie.

MEL: Cosa hai apprezzato di più della tua esperienza con BioWare? Con quali colleghi ti è piaciuto di più lavorare assieme?

Keythe Farley: La performance di doppiaggio è un’impresa individuale. Ho avuto delle divertenti sessioni con i miei direttori, gli scrittori e tecnici, ma, per la maggiore, ho lavorato da solo. Ginny McSwain è stata la direttrice del doppiaggio di ME2, e sia io che lei proveniamo dal teatro, quindi ci siamo seduti e abbiamo condiviso le nostre folli esperienze con l’università ed il teatro professionale– avevamo molto in comune, e lei è davvero capace di farmi ridere.

MEL: Grazie all’iniziativa Mass Effect CAST Cosplay, che noi abbiamo seguito in live hanno avuto tutti modo di conoscerti meglio, sei stato simpaticissimo! Ti va di parlarci di questa esperienza?

Keythe Farley: Mi sono divertito molto quel fine settimana. È stato fantastico uscire e incontrare i fan di Thane, e racimolare un po’ di soldi per l’ospedale St. Jude’s Children. Sono molto grato di aver avuto la possibilità di essere parte di qualcosa di così importante per le vite delle persone. Siccome il nostro è un lavoro solitario, delle volte ci dimentichiamo dell’impatto che può avere su qualcuno. È stato bello svagarsi in compagnia di Kimberly e gli altri partecipanti. Quando quel ragazzo mi ha chiesto di inscenare un rimprovero a Kolyat, ho pensato che fosse veramente un’idea spassosa, e quindi l’ho assecondato. Spero che avremo la possibilità di rifarlo.

MEL: Mass Effect non è l’unico videogame al quale hai lavorato, sei il direttore del doppiaggio della serie God of War, ma non solo, com’è lavorare ad una saga così imponente?

Keythe Farley: God of War ha segnato una vera svolta per me. Ho lavorato sui videogiochi dei RUGRATS dopo aver già diretto il doppiaggio della serie animata, e, anche se erano molto divertenti, erano abbastanza semplici come giochi.
God of War mi ha davvero insegnato le potenzialità dei videogiochi in termini di spinta narrativa e gameplay eccezionale.
Avevo la sensazione che questo gioco sarebbe potuto essere tanto un successo mostruoso quanto un fallimento colossale.
Circa sei mesi dopo, ero in compagnia di un amico a scrivere e stavamo cincischiando ( questo è ciò che facciamo ).
Suggerii di googlare God of War per vedere cosa ne dicesse la gente, e restai totalmente a bocca aperta dalla carrellata di pareri positivi che il gioco stava ottendendo dai media.
Quindi l’ho giocato, ed ho realizzato a cosa fosse dovuto tutto quell’hype.
E’ stato divertente anche lavorare con TC Carlson– lui è un’altro attore proveniente dal teatro — e Linda Hunt è semplicemente una gemma.
Inoltre ero lì quel giorno in cui approvarono di inserire le tette nel gioco.

MEL: Attualmente stai lavorando a qualche progetto? C’è qualche possibilità per noi di risentirti presto?

Keythe Farley: Sono a lavoro su molti progetti interessanti — su molti dei quali non posso proferire parola. Sono Eruptor in SKYLANDERS, e lui diventerà un grosso palloncino durante la parata di Macy’s per il giorno del Ringraziamento (Ringraziamento? Ha un qualche significato per gli italiani?). Sono anche la voce di Wildfire nella versione in uscita di quel gioco. Ho anche avuto il piacere di recitare al fianco di Patrick Warburton nel gioco “SKYLANDERS: TRAP THEM” per 3DS. Io e lui facciamo alcuni pezzi che sono contenuti nelle pergamene che si raccolgono durante il gioco.
Apparirò qui negli Stati Uniti al BuzzCon a Tulare, California, il 13 Settembre, e la mia pubblicità sulle gomme da masticare Orbit viene ancora mandata in onda, sempre qui negli States. Sono anche nei titoli di coda, proprio alla fine.


https://www.tularebuzzcon.com/celebrity-guests.html

MEL: Un saluto ai tuoi fan italiani?

Keythe Farley: Tanto affetto a tutti i fan italiani di Thane e Mass Effect!
L’italiano è una lingua così bella, specialmente quando la parlano i vostri pargoli!

**Keythe Farley ha una pagina facebook ufficiale dedicata al suo personaggio e gestiti da lui stesso, dove potete interagire direttamente con lui!
= Le interviste al CAST italiano ed inglese di Mass Effect sono il frutto di un lavoro congiunto dell’intero staff di MELegion ed è pertanto severamente vietato riprodurre altrove tali contenuti al di fuori del sito. Se siete interessati a condividerla, prego utilizzate i bottoni sottostanti appositi per lo sharing dei più importanti social network. =